Dal 13 al 16 luglio presso il Teatro Comunale di Bologna sarà in scena "Titanic", testi e musiche di Maury Yeston

A partire dalla stagione teatrale 2016 il Teatro Comunale di Bologna si apre a nuove forme di espressione. Inizia quindi una partnership artistica con Flò Fiori che si attiva nella messa inscena all’interno del Foyer Respighi della sua personale interpretazione dell’opera in programma.

TITANIC” è il musical dedicato alla tragedia della grande nave affondata dopo uno scontro con un iceberg nelle acque dell’Atlantico, causando la morte di 1500 dei 2200 passeggeri a bordo.

E’ il viaggio inaugurale della nave più grande e meravigliosa del suo tempo, e rappresenta quindi il sogno, la speranza di sbarcare ad una vita migliore, il desiderio di accedere al lusso in un momento storico di grande incertezza. Siamo infatti negli anni precedenti la prima guerra mondiale.

Flò Fiori con la sua installazione vi vuole portare all’interno di questo sogno.
Una scena fantastica dove in mezzo ad un mare di polietilene punteggiato da “iceberg” di selenite “galleggia” una coppad’argento, che se da un lato rappresenta la grande nave sontuosa che salpa per il nuovo mondo (sinonimo di speranza), dall’altro simboleggia un secchiello del ghiaccio che accoglie una bottiglia di vino prezioso, simbolo del lusso: il “passpartout” d’accesso alla nuova vita desiderata.

Contemporaneamente i fiori di garofano nel parterre della scena emanano il profumo di un tempo trascorso che non c’è più; infatti in passato venivano spesso usati nelle occasioni speciali.

Nei colori rosso e rosa, nostalgicamente rappresentano l’incrocio delle passioni e dei sentimenti vissuti fra i passeggeri all’interno della meravigliosa nave. Uomini e donne accomunati da tanti desideri comuni, ma soprattutto da un unico nefasto destino.