Il Barbiere di Siviglia, opera lirica di Gioachino Rossini

Teatro Comunale di Bologna dal 5 maggio al 15 maggio 2016. Regia di Francesco Micheli

Il Teatro Comunale di Bologna si apre a nuove forme di espressione artistica.
Per la quarta volta dall’ inizio della stagione 2016, Flò fiori si cimenta nella sua personale interpretazione dell’opera in programma. Dopo l’ amore tormentato e tragico di Carmen, affrontiamo con molto entusiasmo le vicende di un sentimento amoroso  turbolento ma lieto fine della commedia con musica “il Barbiere di Siviglia”.

L’ installazione di Flò rappresenta in chiave scenografica la storia d’ amore di Rosina conil Conte D’Almaviva e gli altri personaggi dell’ Opera di Rossini utilizzando il linguaggio ed i materiali della Natura.

“Amore contrastato” è il titolo che abbiamo assegnato alla nostra interpretazione, un concetto reso attraverso la scelta cromatica dell’ installazione: il bianco dei fiori di gipsofila ed i toni scuri dei fiori di rudbechia collocati nei vasi di vetro nero.

Il  parterre fiorito è diviso in due dal grande albero realizzato artigianalmentecon rami di salice intrecciato. Posta al centro della scena, questa scultura naturale s’identifica con l’elemento che ostacola la storia d’amore ed incarna le vesti di Don Bartolo, il tutore della bella Rosina.

Le  lunghe radici dell’ albero che s’insinuano fra i fiori del parterre evocano la figura del Barbiere Figaro sempre immischiato nelle faccende altrui.

Nel fondo della scena, i due vasi fioriti incarnano i due innamorati ed il loro sentimento d’amore chedopo tanti impedimenti riesce a  manifestarsi ed a sfociare nel matrimonio.

Un letto di bianca gipsofila, tipico fiore degli sposi, accoglie il nido del loro amore, un amore a lieto fine simboleggiato da due rose rosse.

 

Per Informazioni e Prenotazioni:
TEATRO COMUNALE BOLOGNA