Flò a Teatro: la Traviata al Teatro Comunale di Bologna

Flò a Teatro: la Traviata al Teatro Comunale di Bologna

Flò Fiori interpreta:

LA TRAVIATA

Foyer Respighi dall’11 al 15 Luglio 2017

La partnership artistica fra Flò Fiori ed il Teatro Comunale di Bologna, iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida in questo nuovo anno.

Il Teatro si apre verso nuove forme di espressione artistica che si pongono in dialogo con le Opere in programma.

Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospita dunque installazione di Flò: una interpretazione personale della rappresentazione teatrale in programma realizzata attraverso il linguaggio ed i simboli della Natura.

Ultima Opera Teatrale della stagione estiva (si riprenderà con Aida in Novembre), La Traviata è un'opera in tre atti di Giuseppe Verdi tratta dalla pièce teatrale di Alexandre Dumas (figlio) “La signora delle camelie”.

Siamo a Parigi alla metà del 1800. Violetta è una giovane cortigiana dedita al lusso ed ai piaceri. E’ dunque una figura che rappresenta il “diverso”, il “non ammissibile” in una società perbenista e borghese che condanna a priori e che non vuole guardare oltre gli stereotipi condivisi e uniformanti.

Abbiamo quindi pensato di raccontare con la nostra scenografia la solitudine, il dolore e l’emarginazione di Violetta.

Attraverso gli elementi della natura abbiamo reso omaggio all’estate rappresentato il suo esilio nella campagna parigina: come una sposa di campagna nel luogo che le permette di vivere appieno il suo vero sentimento d’amore la vediamo avvolta da un voluttuoso intreccio di muschio ed opulente Ortensie dal nome latino Hydrangea macrophylla.

Il loro nome è simbolo di forza ed insieme eleganza, di amore fuori dai luoghi comuni di Violetta con Alfredo, ma che contemporaneamente costringe la bella sposa di campagna nella sua emarginazione dalla vita reale.

L’11 Luglio in occasione della Prima alle ore 20.00, Annalisa Lo Porto di Flò Fiori sarà presente per raccontare il pensiero che ha guidato l’interpretazione di “La Traviata” ed ha reso possibile l’installazione floreale all’interno del foyer Respighi.

Il Progetto ROCK del Comune di Bologna

Il Progetto ROCK del Comune di Bologna

Flò ha parteciparo a ROCK allestendo per 10 giorni il terrazzo del Teatro Comunale fresco di riapertura.

"Siamo entusiasti di rendervi partecipi al progetto ROCK, importantissima iniziativa per l'ambiente e la città di Bologna. Attraverso la nostra sensibilità artistica abbiamo a nostro modo dato voce alla sostenibilità ambientale attraverso la bellezza: una nostra coreografia "a tema ROCK" ha decorato la terrazza del Teatro Comunale di Bologna, punto nevralgico del progetto."

"Rock è il progetto del Comune di Bologna in collaborazione con l'Università, primo classificato del bando europeo per la Ricerca e l'Innovazione Horizon 2020. L'obiettivo di ROCK è riaffermare l'identità della zona universitaria come distretto culturale e creativo."

Maggiori Informazioni Progetto Rock

Decorazioni Floreali per la Bottega Portici e Hotel Portici

BOTTEGA PORTICI

HOTEL PORTICI

Flò a Teatro: Lucia di Lammermoor al Teatro Comunale di Bologna

Flò a Teatro: Lucia di Lammermoor al Teatro Comunale di Bologna

Flò Fiori interpreta:

Lucia di Lammermoor

di Gaetano Donizetti

al Teatro Comunale Bologna,
Foyer Respighi dal 16 al 25  Giugno 2017

La partnership artistica fra Flò Fiori ed il Teatro Comunale di Bologna, iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida in questo nuovo anno. Il Teatro si apre verso nuove forme di espressione artistica che si pongono in dialogo con le Opere in programma.

Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospita dunque un installazione di Flò: una interpretazione personale della rappresentazione operistica in programma che prende forma attraverso il linguaggio, i simboli e gli elementi della Natura.

Lucia di Lammermoor è un opera tragica ambientata nella nebbiosa e tetra brughiera della Scozia medievale. In un’atmosfera cupa con presagi di morte il castello di Ravenswood e la cadente torre di Woferang fanno da sfondo ad una vicenda di sentimenti, sangue e follia.

Abbiamo voluto rappresentare il romantico e sincero patto d’amore tra Edgardo e Lucia con i due tronchi completamente nudi al centro della scena. Due elementi che si sostengono a vicenda come in un abbraccio indissolubile, simbolo di un sentimento pulito e profondo, al di sopra dell’odio e del desiderio di vendetta che li circonda. 

L’unico tocco di colore inserito nell’oscura scena che fa presagire una tragedia incombente è rappresentato da fiammanti fiori di carta di colore rosso vivo cosparsi sul terreno. Nel simboleggiare il sincero e forte legame d’amore tra due adolescenti, rappresentano anche il sangue che scorre per la loro ingiusta e cruenta morte.

Flò a Teatro: PETER GRIMES al Teatro Comunale di Bologna

Flò a Teatro: PETER GRIMES al Teatro Comunale di Bologna

Flò Fiori interpreta:

PETER GRIMES

Teatro Comunale Bologna

Foyer Respighi dal 18 al 24 Maggio 2017

La partnership artistica fra Flò Fiori ed il Teatro Comunale di Bologna, iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida in questo nuovo anno. Il Teatro si apre verso nuove forme di espressione artistica che si pongono in dialogo con le Opere in programma.

Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospita dunque installazione di Flò: una interpretazione personale della rappresentazione teatrale in programma realizzata attraverso il linguaggio ed i simboli della Natura.

Peter Grimes è un opera ambientata in un villaggio di pescatori della costa orientale dell’Inghilterra agli inizi dell’800. Nella nostra scena gli abitanti prendono le sembianze di un folto “bosco” creato con morbidi e ricurvi rami di salice contorto.

Il pescatore, protagonista della vicenda che diventa il capro espiatorio sul quale ricadono le accuse di morte, viene reso dai vissuti tronchi raccolti dal mare e deposti a terra fra una vegetazione tipicamente marina.

Il parterre di essenze marittime che fanno da culla e contornano questi tronchi, sta a simboleggiare la complessità del carattere introspettivo del protagonista.

I due gruppi di elementi della scena raffigurano il confronto sulla disparità sociale e sull’isolamento del “diverso” da parte della comunità.

PALAZZO RE ENZO - I 5 Sensi. Uniti per De@Esi

PALAZZO RE ENZO - I 5 Sensi. Uniti per De@Esi

Bologna, PALAZZO RE ENZO - 13 e 14 Maggio

I 5 Sensi. Uniti per De@Esi.

Evento di Beneficenza

Flò Fiori è felice di prendere parte a questo speciale evento di sostenibilità sociale proponendo le decorazioni floreali dedicate al piacere dei sensi in dialogo con gli elementi della Natura.

"Morbido e vellutato Muschio da toccare,
Prati di Sedum edibile da cogliere ed assaggiare,
Profumate Peonie ed aromi per il piacere dell’olfatto,
I nostri Libri che accolgono dei fiori per stimolare gli occhi ad osservare
,
La Natura ha ancora molto da raccontare.
Fermiamoci quindi e stiamo ad ascoltare"

Per le “decorazioni verdi” degli stands espositivi Flò Fiori ringrazia Florsilva Ansaloni per la preziosa collaborazione.

Il Giardino Mediterraneo di Flò

Il Giardino Mediterraneo di Flò

Bologna, PIAZZA DE’ CALDERINI 9-17 Maggio

Il Giardino Mediterraneo di Flò

In collegamento con la consueta manifestazione del verde bolognese GIARDINI E TERRAZZI in Piazza De’ Calderini, a Bologna apparirà un GIARDINO MEDITERRANEO. Potrete godere dei suoi profumi e dei suoi colori e sostare per ritrovare il piacere di stare dentro la natura.

Per l'occasione, Martedì 16 MAGGIO alle ore 19.00, organizzeremo un incontro con il nostro esperto di natura prof. Gianumberto Accinelli in Piazza De’ Calderini.

Un racconto sulla bellezza ed il valore del paradiso verde racchiuso nel Giardino Mediterraneo che ha come particolare caratteristica di vivere e crescere richiedendo un basso impiego di acqua e manutenzione.

Flò a teatro: "Cavalleria Rusticana" al Teatro Comunale Bologna

Flò a teatro: "Cavalleria Rusticana" al Teatro Comunale Bologna

IN OMAGGIOALL’OPERA IN UN UNICO ATTO DI PIETRO MASCAGNI
Flò Fiori interpreta:

CAVALLERIA RUSTICANA
Teatro Comunale Bologna
Foyer Respighi dal 9 al 18 aprile 2017

La partnership artistica fra Flo Fiori ed il Teatro Comunale di Bologna, iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida in questo nuovo anno. Il teatro si apre verso nuove forme di espressione artistica che si pongono in dialogo con le Opere in programma.

Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospita dunque una nostra installazione: una interpretazione personale della rappresentazione teatrale in programma realizzata attraverso il linguaggio ed i simboli della Natura.

Cavalleria Rusticana è una storia ambientata in un tipico luogo della Sicilia contadina di fine ‘800 durante le celebrazioni rituali della Domenica di Pasqua.

Il richiamo alla calda e assolata isola del sud Italia è immediato alla vista delle pale del fico d’India che, nel nostro immaginario, incarnano anche il sentimento conduttore dell’Opera, la gelosia.

Le sue spine quasi invisibili s’insinuano nelle nostre mani al solo sfioro, come la gelosia s’impadronisce subdolamente dell’anima dei protagonisti diventando quel sentimento che travalicala mente, prende il sopravvento e conduce al tragico finale di sangue per riscattare l’onore perduto.

Le passioni vissute dai personaggi in modo ancestrale si accompagnano al momento culmine della passione di Cristo nella domenica di Pasqua, simboleggiata da rami di ulivo decorati con fiori di carta nei classici vasi barocchi.

Nella scena inondata di luce dai toni caldi si respirano presenze al femminile.
Quella tenda dai preziosi ricami e lo scialle nero lavorati a mano evocano un ambiente casalingo, tipico del sud, dove i sentimenti e le disperazioni si consumano, si nascondono, e le “cose” si raccontano. Dove la disperazione, fiammante come il mazzo di Protea banxia, lascia spazio alla rassegnazione per la perdita di un Amore che non farà più ritorno, lasciando quella sedia vuota.

Il 9 Aprile in occasione della Prima alle ore 20.00, Annalisa Lo Porto di Flò Fiori sarà presente per raccontare il pensiero che ha guidato l’interpretazione di “Cavalleria Rusticana/La Voix Humaine” ed ha reso possibile l’installazione floreale all’interno del foyer Respighi.

ZTL FREE TICKET & 1 HOUR FREE PARKING

ZTL FREE TICKET & 1 HOUR FREE PARKING

TICKET INGRESSO ZTL GRATUITO & 1 ORA PARCHEGGIO GRATUITO

Siamo lieti di comunicare ai gentili clienti di Flò Fiori che a partire da mercoledì 8 marzo 2017, in occasione della festa della donna, a tutti coloro che si iscrivono al sito e/o alla newsletter di FlòFiori, potranno parcheggiare gratuitamente presso l’Autorimessa Capramozza (sita in via capramozza n°4, 200 metri a piedi dal nostro negozio) e beneficeranno sia dell’ingresso libero in ZTL, sia di 1 ora di parcheggio gratuito.

Per beneficiare dell'iniziativa è sufficiente che:

1) Vi registriate al sito di Flò Fiori compilando il modulo sottostante, oppure compilandolo nel nostro negozio-laboratorio.
N.B: Conservate la mail di conferma, anche semplicemente sul vostro smartphone, come attestato dell'avvenuta iscrizione.

2) Presentiate alla cassa dell’autorimessa lo SCONTRINO D’ACQUISTO APPOSITAMENTE TIMBRATO dallo staff di Flò. Il personale addetto dell’autorimessa procederà allo scarico automatico della vostra targa per il permesso ZTL.

Nel caso la vostra sosta dovesse superare 1 ora dal vostro arrivo il garage applicherà il tariffario di sosta per le ore supplementari.

Ci auguriamo che tale iniziativa possa rendere agevole la vostra visita e gradevole la vostra esperienza di acquisto da Flò.

Flò all'Opera: "Il turco in Italia" al Teatro Comunale Bologna

Flò all'Opera: "Il turco in Italia" al Teatro Comunale Bologna

In omaggio al dramma buffo di Gioacchino Rossini,
Flò FIori interpreta:

IL TURCO IN ITALIA
Teatro Comunale Bologna,
dal 1 al 18 Marzo 2017 Foyer Respighi

La partnership artistica  fra Flo Fiori ed il Teatro Comunale di Bologna,  iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida  in questo nuovo anno. Il teatro si apre verso  nuove forme di espressione artistica che si pongono in dialogo  conle opere in programma.

Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospita dunque una nostra installazione: una interpretazione personale dell’Opera in programma realizzata attraverso il linguaggio ed i simboli della Natura.

“IL TURCO IN ITALIA”, raffinata ed innovativa opera buffa che mette in scena le intricate vicende del Principe turco Selim, Fiorilla, Geromio e Zaida. E’ proposta in un ambientazione tipicamente Felliniana voluta dal regista eclettico Livermore.  

La figura del poeta Prosdocimo si sovrappone a  quella di Guido, il fotografo nel film 8 ½. Entrambi  autoriin crisi d’ispirazione in cerca dei personaggi per comporre la loro opera.

Ecco così che assistiamo ad uno spettacolo dentro lo spettacolo, dove il Poeta Prosdocimo cerca nella vita reale i protagonistiper il suo dramma. Nell’essere contemporaneamente attore e spettatore, è colui che manovra i personaggi e gli accadimenti per arrivare alla fine a comporre la sua storia a lieto fine.

Abbiamo scelto le piante di Oleandro, di Rosmarino ed i Limoni, in omaggio ai profumi ed alle essenze della  mediterranea Napoli, città dove si svolge la storia.

Laporta con lo spioncinoaperto al centro della scena simboleggia il bisogno d’introspezione e ricerca d’identità dell’artista in crisi: il poeta Prosdocimoche come un burattinaio da dietro le quinte  suggerisce le parti  agli attori.

I Tulipani colorati, originari dalla Turchia,  sono nel nostro immaginario simbolo di gioia... rappresentano gli interpreti vittime di equivoci e burle la cui manifestazione raggiunge il massimo nel corso della grande festa mascherata.

Inconsapevolmente manovrati s’incontrano e si scontrano, si cercano e fuggono per essere condotti verso felice destino alla fine della storia.

I vasi con richiamo agli anni ‘50 proposti per impreziosire l’installazione fanno parte della collezione di vetro artigianale “Flowers” di Flò Fiori.

Flò all'Opera: "Il Ratto dal Serraglio" al Teatro Comunale di Bologna

Flò all'Opera: "Il Ratto dal Serraglio" al Teatro Comunale di Bologna

Flò Fiori interpreta

"IL RATTO DAL SERRRAGLIO"
di Wonfgang Amadeus Mozart

Dal 20 al 29 Gennaio 2017 al Teatro Comunale di Bologna

La nuova stagione di Opera e Danza del Teatro Comunale inaugura il 2017 con l’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “Il Ratto dal serraglio”.

La partnership artistica  con Flò Fiori, iniziata già dalla scorsa stagione 2016, prosegue e si consolida in questo nuovo anno nel progetto che ha visto il Teatro Comunale aprirsi verso nuove forme di espressione artistica. Al debutto di ogni Opera il Foyer Respighi ospiterà dunque una nostra installazione: un interpretazione personale realizzata attraverso il linguaggio ed i simboli della Natura.

“IL RATTO DAL SERRAGLIO”, che mette in scenale contrastate vicende di due coppie diamanti segregate alla corte del Pascià Turco Selim ed i loro antagonisti, diventano oggi metafora dei contrasti di antica origine fra oriente ed occidente. Il regista ora ripropone la vicenda in un oriente molto vicino a noi, facendo quindi riferimento all’auto proclamato “stato islamico”, ricreando scene con un'ambientazione desertica di dune e sabbia.

L’installazione di Flò Fiori, nel proporsi in sintonia con la scenografia dell’opera, si presenta con ricercate scelte di materie e cromie, comunicando un messaggio di speranza ed eleggendo la Natura come ambasciatrice di dialogo fra i popoli.

Gli alti arbusti di Calicanto importati dall’Oriente, sono oggi diffusi ed apprezzati in molti dei nostri giardini. La loro fioritura di un colore caldo, con una fragranza intensa, dolce e aromatica ci avvolge e ci trasporta in paesi lontani.

La loro particolarità di sbocciare nei gelidi giorni di Gennaio li rende forti e coraggiosi:  sembrano comunicare la capacità di rivincita che la Natura riesce a dimostrare in tante occasioni e che noi dovremo imitare. Regalare fiori di Calicanto significa infatti offrire il proprio conforto e la propria protezione alla persona che li riceve.

I delicati germogli dei bulbi di Crocus nel vaso di materia scura, nell’enfatizzare la realtà dei contrasti oramai radicati e di difficile soluzione, sembrano voler annunciare che una nuova vita presto fiorirà.

Per accogliere il pubblico in occasione del debutto della stagione 2017, la sera del 20 Gennaio, Flò fiori decorerà anche la porta del Foyer Respighicon un richiamo floreale in sintonia con il tema dell’ Opera.

Il 20 gennaio in occasione della Prima alle ore 20.00, Annalisa Lo Porto di Flò Fiori sarà presente per raccontareil pensiero che ha guidato l’interpretazione di “Il Ratto dal Serraglio” ed ha reso possibile l’installazione floreale all’interno del foyer Respighi.

Flò all'Opera: "Werther" al Teatro Comunale

Flò all'Opera: "Werther" al Teatro Comunale

Flò Fiori interpreta il dramma lirico “WERTHER”

al Teatro Comunale di Bologna dal 2 al 23 Dicembre 2016

A partire dalla stagione teatrale 2016 il Teatro Comunale di Bologna si apre a nuove forme di espressione. Si sviluppa quindi una partnership artistica con Flò Fiori iniziata con “ATTILA” e proseguita con tutte le altre opere sino ad oggi presentate: VANGELO, CARMEN, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, LE NOZZE DI FIGARO, LUCI MIE TRADITRICI, TITANIC.

Per ognuna di queste opere Flò Fiori ha realizzato una personale interpretazione attraverso un installazione “Naturale” all’interno del Foyer Respighi. Un’esperienza che ci ha regalato grande energia e nuove emozioni e che il pubblico del teatro ha accolto con entusiasmo e positività.

L'interpretazione del dramma lirico “Werther”

Flo-opera-Werther

Un omaggio alla Natura intesa come rifugio che accoglie anche nei momenti di sconforto diventando una inesauribile fonte d’ispirazione.
I grandi vasi plasmati con la terra si vestono dirami scuri e malinconici per immedesimarsi con i sentimenti tormentati ed irrequieti degli artisti romantici.
Candidi come la giovane e pura sposa promessa ad un altro, gli steli essiccati di Lunaria dalle sfumature argentee illuminano la scena, raccontando contemporaneamente   ilpensiero dellamorte e della speranza del giovane Werther travolto da un sentimento d’amore non corrisposto.

L’opera fotografica dell’artista Roberto Dapoto, collaboratore di Flò Fiori, completa e rafforza il messaggio della nostra scenografia amplificando la sensazione di essere immersi ed avvolti in questa natura malinconica e romantica.

Il 15 dicembre in occasione della Prima alle ore19.00,
Annalisa Lo Porto di Flò sarà presente per raccontare il pensiero che ha guidato l’interpretazione di “Werther” ed ha reso possibile l’installazione floreale all’interno del foyer Respighi.

Teatro Comunale Bologna: Flò interpreta "Rigoletto" di Giuseppe Verdi

Teatro Comunale Bologna: Flò interpreta "Rigoletto" di Giuseppe Verdi

Flò Fiori interpreta “RIGOLETTO”
di Giuseppe Verdi

Teatro Comunale dall’8 al 18 Novembre 2016

A partire dalla stagione teatrale 2016 il Teatro Comunale di Bologna si apre a nuove forme di espressione. Si sviluppa quindi una partnership artistica con Flò Fiori iniziata con “ATTILA” e proseguita con tutte le altre opere sino ad oggi presentate: VANGELO, CARMEN, IL BARBIERE DI SIVIGLIA, LE NOZZE DI FIGARO, LUCI MIE TRADITRICI, TITANIC.

Per ognuna di queste opere Flò Fiori ha realizzato una personale interpretazione attraverso un installazione “Naturale” all’interno del Foyer Respighi.

“Una nuova esperienza che a noi ha regalato grande energia, e al pubblico del teatro nuove emozioni, accogliendo l'iniziativa con grande entusiasmo e positività.
Nuova sfida per Flò Fiori dall’8 novembre il Melodramma di Giuseppe Verdi “RIGOLETTO”

"RIGOLETTO" di Giuseppe Verdi

Siamo nel 1850 e Giuseppe Verdi legge “il Dramma” di Victor Hugo, se ne innamora e decide di tradurlo in musica. Una storia ambientata alla Corte del DUCA DI MANTOVA, una figura, questa, che s’identifica con le ingiustizie e gli abusi del potere.

Un protagonista, RIGOLETTO, lo sgraziato buffone di corte, che rappresenta i sentimenti di rivalsa del popolo verso i nobili e l’amore celato di un padre verso la propria figlia.

Una rappresentazione di figure femminili prevaricate, ingannate e intrappolate in un destino che non hanno scelto. Una storia di sentimenti, d’inganno e vendetta che sfocia in morte.

A distanza di tanto tempo sono ancora temi di grande attualità che Flò ha voluto rappresentare a suo modo, utilizzando materiali della Natura e abbinandoli ad elementi di ricerca artistica di Flò Fiori: la figura del Duca si materializza con le preziose colonne argentate riccamente adornate con maestosi rami di quercia rifiniti con ortensie dorate e luccicanti, poste nel fondo della scena.

Abbiamo voluto rappresentare il Buffone Rigoletto e la sua amata figlia Gildali con due figure legate al cultura popolare contadina. Sono due “spaventapasseri”, progettati però in chiave artistica da due illustratori contemporanei dai quali hanno preso il loro nome “Roberto” e “Frida”.

Itorchon di Edera e gli steli di Vitalba che avvinghiano le due figure e s’ insinuano fra gli elementi come dei serpenti striscianti, definiscono la scenografia simboleggiando il tema focale dell' opera:LA MALEDIZIONE.

Per tutte le informazioni relative
allo spettacolo e ai biglietti:

TEATRO COMUNALE BOLOGNA

Un weekend nel verde all'Orticolario

Un weekend nel verde all'Orticolario

Ogni anno a Cernobbio, Como, si tiene la fiera Orticolario dedicata al giardinaggio e alla promozione del verde. Flò non poteva mancare...

"Orticolario è un omaggio alla natura attraverso una concezione evoluta del giardino, da cogliere con il fascino discreto del fiore, con i suoi profumi e colori, in un percorso sensoriale, con la complicità del lago."
(orticolario.it)

Il DESIGN incontra la NATURA | Bologna Design Week 2016

Il DESIGN incontra la NATURA | Bologna Design Week 2016

in occasione di Bologna Design Week 2016

Officina Marocchi e Flò Fiori
presentano la collezione “Spaventapasseri d’autore”,
opere in metallo ideate per animare i davanzali,
gli orti ed i giardini grandi e piccoli.

Giovedì 29 settembre dalle 19.00 alle 21.30
presso il laboratorio Flò Fiori di via Saragozza 29 a Bologna.

Frida, Roberto e Francis sono i loro nomi,
 Chiara Rapaccini, in arte Rap, Roberto Luciani, Francesco Fagnani
i designers che li hanno interpretati.

Frida ama danzare, Roberto ha la testa di girasole e Francis ha grandi ali perché vorrebbe essere uccello anziché spaventapasseri.
 
Sono Spaventapasseri di Mondo che vi aspettano per presentarsi
in via Saragozza, da Flò per un aperitivo al profumo di fiori, di campagna e di mosto.
 

Aperitivo gentilmente offerto da Alce Nero,
con il contributo dei prodotti della campagna veneta.

White Donna 2016, Milano

White Donna 2016, Milano

Anche quest'anno Flò Fiori ha realizzato l'allestimento floreale per White Donna Milano durante la settimana della moda, presso il distretto della moda a Milano.

Matrimonio presso Tenuta Bichi Borghesi

Matrimonio presso Tenuta Bichi Borghesi

Flò Fiori interpreta "Titanic", testi e musiche di Maury Yeston

Flò Fiori interpreta "Titanic", testi e musiche di Maury Yeston

Dal 13 al 16 luglio presso il Teatro Comunale di Bologna sarà in scena "Titanic", testi e musiche di Maury Yeston

A partire dalla stagione teatrale 2016 il Teatro Comunale di Bologna si apre a nuove forme di espressione. Inizia quindi una partnership artistica con Flò Fiori che si attiva nella messa inscena all’interno del Foyer Respighi della sua personale interpretazione dell’opera in programma.

TITANIC” è il musical dedicato alla tragedia della grande nave affondata dopo uno scontro con un iceberg nelle acque dell’Atlantico, causando la morte di 1500 dei 2200 passeggeri a bordo.

E’ il viaggio inaugurale della nave più grande e meravigliosa del suo tempo, e rappresenta quindi il sogno, la speranza di sbarcare ad una vita migliore, il desiderio di accedere al lusso in un momento storico di grande incertezza. Siamo infatti negli anni precedenti la prima guerra mondiale.

Flò Fiori con la sua installazione vi vuole portare all’interno di questo sogno.
Una scena fantastica dove in mezzo ad un mare di polietilene punteggiato da “iceberg” di selenite “galleggia” una coppad’argento, che se da un lato rappresenta la grande nave sontuosa che salpa per il nuovo mondo (sinonimo di speranza), dall’altro simboleggia un secchiello del ghiaccio che accoglie una bottiglia di vino prezioso, simbolo del lusso: il “passpartout” d’accesso alla nuova vita desiderata.

Contemporaneamente i fiori di garofano nel parterre della scena emanano il profumo di un tempo trascorso che non c’è più; infatti in passato venivano spesso usati nelle occasioni speciali.

Nei colori rosso e rosa, nostalgicamente rappresentano l’incrocio delle passioni e dei sentimenti vissuti fra i passeggeri all’interno della meravigliosa nave. Uomini e donne accomunati da tanti desideri comuni, ma soprattutto da un unico nefasto destino.

Allestimento "Country" per evento speciale

Allestimento "Country" per evento speciale

Presso l'antica trattoria da Gianni, a Bologna, Flò ha realizzato un allestimento floreale stile country..